In cucina col Vitello

Come utilizzare l’arrosto avanzato

Come utilizzare l’arrosto avanzato
APPROFONDIMENTO
Tempo di lettura 4'

L’arrosto può avanzare solamente per un motivo: era destinato a molte più persone di quante ce ne fossero a tavola, altrimenti è davvero difficile che non sia preso d’assalto. Nel caso, quindi, ti suggeriamo come utilizzare l’arrosto avanzato per riciclarlo e trasformarlo in altre ricette: finger food, appetizer, idee fresche, soluzioni smart e molto altro.

Anche il brasato o lo spezzatino (a proposito, conoscete la differenza tra queste preparazioni?) possono essere riciclati, ma la carne dell’arrosto - tendenzialmente di maiale o di vitello - è la più indicata perché non è troppo condita ed è tenera e saporita: insomma si presta molto bene a prendere nuova vita! 

Polpette fritte
Nessuno batterà le polpette di casa propria, la cui ricetta le nonne tramandano da generazioni e nelle quali c’è sempre un ingrediente segreto. Qui per te, tuttavia, abbiamo una soluzione che può davvero competere: le polpette fritte, classiche, sapide, croccanti fuori e tenere dentro.
Trita al coltello o frulla - ma senza ridurre in poltiglia – la carne avanzata dell’arrosto, eliminando eventuali parti grasse. Aggiungi ora un po’ di mollica di pane (benissimo quello raffermo, così ricicli anche quello!) ammollata in acqua o latte. A seguire lavora l’impasto con 1 uovo intero (o un goccio di latte), formaggio grattugiato tipo grana o pecorino, se vuoi uno spicchio d’aglio schiacciato e modella le polpette. Non ti rimane che friggerle in padella con un bel dito d’olio scaldato a puntino. 

Spiedini di polpettine al forno
Con lo stesso principio appena descritto, puoi imbandire un favoloso aperitivo a casa, con delle deliziose polpettine cotte in forno a 180°C per 10-15 minuti e presentate poi su spiedini. Servile con delle salse d’accompagnamento: tzatziki, salsa di pomodoro, una senape leggera.
Farai un figurone e vedrai che non ne rimarrà nemmeno una. 

Spaghetti meatballs alternativi
Gli spaghetti meatball sono iconici della cucina americana, ma devi sapere che si ispirano ai ben più tradizionali spaghetti con polpettine abruzzesi: pasta cotta a puntino, un sugo corposo e delle polpettine di carne piccole come ciliegie. Un piatto che fa felici grandi e piccoli (visto che la carne di vitello fa bene a ogni età), da provare anche in questa versione alternativa con arrosto avanzato.  

Sfilacci di carne in insalata
Nulla di più semplice, talmente semplice che magari non viene in mente: se lasci raffreddare completamente l’arrosto avanzato e ne sfilacci poi la carne – partendo da fette sottili o anche da un pezzo intero - hai in tutta comodità un elemento per arricchire un’insalata fresca e leggera.
Aggiungete dei pomodorini, dei crostini di pane tostati, dei capperi, dei finocchi tagliati sottili sottili, scorza di limone ed erbe aromatiche e sarà un successo!

Sfilacci in un tramezzino o in un  wrap
La carne dell’arrosto, fredda e sfilcciata, può farcire dei buonissimi tramezzini fatti con pane in cassetta, o di club sandwich, o ancora di piadine chiuse a wrap: ti basterà uno strato di maionese home made, lattuga e pomodori freschissimi e gli sfilacci di carne a chiudere la stratificazione. Le alternative sono innumerevoli, sempre con la carne come riferimento: formaggio spalmabile, zucchine grigliate, babaganoush ovvero una crema di melanzane arrostite, uova sode…

Una salsa da spalmare
Happy hour in vista? Un panino al volo? Prova a frullare la carne dell’arrosto con ricotta o formaggio spalmabile, otterrai una crema spalmabile sostanziosa e diversa dalle solite, da spremere con una sac à poche con bocchetta a stella su tartine o cubetti di polenta grigliata.

Per farcire la pasta fresca o per arancini e supplì
La pasta fresca è una delle preparazioni più rappresentative della nostra tradizione, e proprio questa tradizione - che si perde nel tempo - ci insegna che in cucina non va sprecato niente. La carne avanzata dell’arrosto, quindi, è perfetta per diventare il ripieno di ravioli o tortellini. Puoi macinare finemente la carne, miscelarla con noce moscata  pangrattato e otterrai un ripieno semplice e di successo.
Puoi applicare gli stessi consigli dedicati al ripieno per pasta fresca a un’altra idea: usare quella farcitura come cuore di arancini e supplì fritti e filanti. Che acquolina!

Una sorta di ragù
Sappiamo bene che cosa rappresenti il ragù per la nostra tradizione: è sacro, nulla da aggiungere. Ma la cucina offre sempre vie alternative e noi, infatti, saremo forse un po’ irriverenti ma ti proponiamo una sorta di ragù con arrosto avanzato. Fate un soffritto con i classici carota, cipolla e sedano, scottate la passata di pomodoro con una piccola dose di concentrato di pomodoro. A parte, saltate l’arrosto in una padella, con pochissimo olio, e a fiamma ben alta sfumate con poco vino bianco. Unite al sugo già avviato la carne saltata e proseguite la cottura lenta per un’oretta. Et voilà un originale “ragù” in arrivo!

Fettine alla pizzaiola
Ci ispiriamo a una ricetta che solitamente si fa con il petto di pollo, ovvero la carne alla pizzaiola: un secondo piatto davvero irresistibile che prevede fette di carne cotte nel sugo di pomodoro e con mozzarella filante a coprire tutto. Ecco, potresti fare una cosa simile usando fette di arrosto avanzato! Un’idea versatile, che ben si adatta a qualunque tipo di arrosto tu abbia fatto – che sia arrosto con pomodorini confit e asparagi o arrosto con fave e cicoria

In una torta salata
Tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo fatto una torta salata svuota frigo, in altre parole usando come farcitura moltissime cose avanzate o in scadenza: verdure, formaggi, sughi avanzati, riso del giorno prima. Ebbene, una base di sfoglia, con una farcitura di ricotta aromatizzata a piacere, verdure grigliate in superficie alternate da sottilissime fette di arrosto avanzato sarà una torta salata indimenticabile!

TI È PIACIUTA LA RICETTA? CONDIVIDILA SUI SOCIAL Condividi su WhatsApp Condividi su Facebook Condividi su Twitter
Potrebbero anche interessarti

Altre proposte per te